AREA FORNITORI AREA ENTI CONVENZIONI MERCATO ELETTRONICO
     Home > Area Enti > MePAT e Gare telematiche beni/servizi
IL PROGETTO MERCURIO
REGOLAMENTO DEL SISTEMA
AREA ENTI
AREA FORNITORI
MERCATO ELETTRONICO
SERVIZI E-PROCUREMENT
Gare telematiche
Convenzioni
BANDI E AVVISI
MANUALISTICA
NORMATIVA E GIURISPRUDENZA
FAQ
RASSEGNA STAMPA
SITI DI INTERESSE
AREA RISERVATA ENTI
legal agreement and privacy policy
contattaci
Accedi ai Servizi e-Procurement
Torna alla Home page del sito

MePAT (Mercato elettronico)

BANDI ATTIVI SUL MEPAT

COS’È IL MERCATO ELETTRONICO

Il Mercato Elettronico della Provincia autonoma di Trento (MEPAT) è il nuovo punto di incontro in rete fra le Pubbliche Amministrazioni della Provincia autonoma di Trento (Comuni, Comunità di Valle, enti provinciali…) e le imprese fornitrici abilitate a proporre i propri articoli nella "vetrina virtuale".

Attraverso il MEPAT, accessibile a partire dal portale Mercurio:
  • le imprese fornitrici potranno pubblicare in modo dinamico e autonomo le informazioni relative ai prodotti / servizi offerti, in relazione a specifiche categorie merceologiche
  • le Amministrazioni, potranno consultare le proposte pubblicate sul catalogo, confrontare le caratteristiche degli articoli di interesse e procedere con la compilazione di un Ordine di Acquisto o di una Richiesta di Offerta

PERCHÈ IL MEPAT

Gli interventi normativi di razionalizzazione della spesa pubblica (D.L. n. 52/2012 e D.L. n. 95/2012) hanno introdotto il ricorso obbligatorio ai mercati elettronici da parte delle P.A. per gli acquisti di prodotti e servizi di importo inferiore alla soglia comunitaria.

In particolare, tutte le Amministrazioni statali, centrali e periferiche, compresi gli enti locali, sono tenute a ricorrere al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione operato da Consip (MePA) o ad altri Mercati Elettronici istituiti dalle centrali di committenza territoriali ovvero alle convenzioni Consip / territoriali. L'obbligo ricorre per tutte le merceologie gestite da tali strumenti ed il suo rispetto e fondamentale per evitare di incorrere nei casi di nullita contrattuale previsti dalla norma, che costituiscono anche illecito disciplinare e sono causa di responsabilita amministrativa.

Ma il Mercato Elettronico e anche uno strumento che consente di semplificare gli acquisti, di agevolare un confronto reale e tempestivo delle offerte, di aprire le P.A. al mondo delle Piccole e Medie Imprese e, per gli operatori economici, di acquisire una maggiore comprensione delle dinamiche della domanda di beni e servizi della P.A.

Ed è per cogliere queste ed altre significative opportunita che la Provincia autonoma di Trento ha deciso di istituire un proprio Mercato Elettronico, con il quale poter avviare anche un percorso di crescita virtuoso diretto a:

  • Sostenere lo sviluppo economico del territorio
    • coinvolgendo le imprese locali
    • offrendo la possibilita alle imprese di avvalersi di una vetrina elettronica per valorizzare la propria offerta
    • semplificando i rapporti fra imprese e pubblica amministrazione
  • Semplificare i processi di acquisto del "Sistema PAT"
    • uniformando le procedure di acquisto
    • agevolando l'operativita dei punti ordinanti
    • personalizzando i contenuti informativi sulla base delle esigenze specifiche della PAT
    • riducendo tempi e costi di gestione

COME SI ACCEDE AL MEPAT

La partecipazione al Mercato Elettronico Provinciale è aperta a tutti gli operatori economici la cui offerta soddisfi i requisiti minimi definiti dall’Agenzia Provinciale per gli Appalti e Contratti (APAC) negli appositi Bandi di Abilitazione pubblicati sul proprio sito istituzionale (http://www.appalti.provincia.tn.it) e riferiti a specifiche categorie merceologiche.

Gli Enti Utilizzatori saranno invece avviati all'utilizzo del Mercato Elettronico attraverso iniziative di comunicazione e formazione che vedranno il coinvolgimento delle principali strutture di riferimento (Dipartimento della Conoscenza, Consorzio dei Comuni, Servizio Patrimonio, ecc...). che assumeranno un ruolo attivo nel processo di diffusione del MEPAT:

COME FUNZIONA IL MEPAT

Il modello di funzionamento del Mercato Elettronico Provinciale si basa su una soluzione informatica attraverso la quale gli utenti autorizzati, sfruttando un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva, potranno:

  • consultare il contenuto pubblicato dai fornitori abilitati, utilizzando vari filtri di ricerca (per categoria merceologica, impresa fornitrice, parola chiave, ecc...)confrontare gli articoli caricati dai fornitori in termini di caratteristiche tecniche, funzionali e condizioni economiche, per identificare le proposte più interessanti
  • acquistare direttamente dal Mercato Elettronico accettando le condizioni offerte dal fornitore (compilazione di un Ordine di Acquisto diretto) oppure contrattare con uno o più fornitori (compilazione di una o più Richieste di Offerta)
Il contenuto del catalogo elettronico cui accedono i punti ordinanti è popolato e aggiornato in autonomia dalle imprese fornitrici.

Nell'ottica di snellire il processo di pubblicazione delle proposte sul MEPAT, è stato scelto di responsabilizzare l'impresa fornitrice sui contenuti caricati. In questo senso:

  • Non è previsto alcun controllo "a posteriori" sui contenuti presenti a catalogo, che sono popolati e gestiti in completa autonomia dai fornitori
  • L'unico controllo è di tipo preventivo e viene eseguito in sede di valutazione delle candidature pervenute in risposta al Bando di abilitazione (controllo del rispetto dei requisiti minimi fissati)


Gare telematiche di beni/servizi

Le gare telematiche per l'affidamento di beni e servizi sono procedure di scelta del contraente basate su sistemi telematici per la gestione dei processi di negoziazione e aggiudicazione nell'ambito delle procedure di approvvigionamento dei prodotti da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Gli Enti registrati possono utilizzare la piattaforma per lo svolgimento di proprie gare telematiche di beni/servizi, avvalendosi del ME-PAT (creando richieste di offerta fra i fornitori abilitati ai bandi pubblicati sul sito http://www.appalti.provincia.tn.it/mercato_elettronico/ME_bandi/), oppure, laddove non fossero presenti bandi di abilitazione al MEPAT, avvalendosi dell'elenco fornitori previsto all'art. 27 D.P.G.P. 22 MAGGIO 1991 N. 10-40/LEG, per cui sono presenti le seguenti categorie merceologiche.

Se sei già registrato accedi al servizio del MePAT e delle Gare telematiche di beni/servizi:

MePAT e GARE TELEMATICHE BENI/SERVIZI Accedi alle Gare Telematiche

Se non sei ancora registrato al servizio del MePAT e delle Gare telematiche di beni/servizi e vuoi utilizzare gli strumenti d'acquisto disponibili sul Sistema, puoi registrarti seguendo la procedura di registrazione accedendo all'Area registrazione Enti Area registrazione Enti.

 

In Primo Piano
Attivate le nuove modalità di registrazione al sito e-procurement del Trentino e di abilitazione al mercato elettronico ME-PAT.
Nello specifico, i nuovi servizi online consentono
  1) Per quanto riguarda i Beni e Servizi: l'utilizzo di due moduli online, uno dedicato all' abilitazione e al rinnovo/cancellazione bandi del  mercato elettronico ME-PAT; un altro dedicato alla registrazione al servizio e-procurement  Mercurio , riservato alle gare  telematiche  effettuate su categorie di beni e servizi non previste nei bandi del mercato elettronico ME-PAT.
  2) Per quanto riguarda i Lavori pubblici: la possibilità di partecipare alle gare telematiche attraverso la piattaforma e-procurement è garantita dall'iscrizione all'Elenco Telematico delle Imprese o dalla compilazione di uno specifico modulo online dedicato alla sola registrazione alla piattaforma.
L'accesso ai nuovi servizi di registrazione/abilitazione prevede l'utilizzo della Carta Nazionale dei Servizi (CPS/CNS) o delle credenziali SPID del legale rappresentante. Non è più necessario apporre la firma digitale ai moduli inviati.
Verifica i requisiti di Sistema
Prima di utilizzare gli strumenti di Acquisto verifica i requisiti di Sistema.
Per problemi contattare il Gestore del Sistema o consulta i requisiti richiesti.
| Requisiti di Sistema | Download |
Avvisi
AVVISO: A decorrere dal 1 luglio 2020, il buono pasto elettronico potrà essere utilizzato esclusivamente negli esercizi convenzionati. Cessa quindi la possibilità dell'utilizzo presso i supermercati abilitati in via eccezionale per l'emergenza sanitaria Covid 19.

AVVISO: Si informano le amministrazioni aderenti alla convenzione "Buoni Pasto" che con provvedimento del Dirigente del Servizio Contratti e Centrale Acquisti n. 24 di data 22 maggio 2020 sono state date indicazioni in ordine alla possibilità di adottare la proroga tecnica - di ulteriori max 3 o 9 mesi - dei propri contratti attuativi in essere, permettendo alle stesse di integrare il proprio fabbisogno di buoni pasto per un ulteriore periodo di tempo.
Consulta la Circolare.

AVVISO: Si comunica che dal 17 al 21 febbraio 2020 Trentino Digitale spa eseguirà l’attività di migrazione delle Convenzioni provinciali residenti sulla piattaforma Mercurio, dalla versione V5 alla versione V7 di SAP-SRM.
Ciò NON consentirà di emettere ordinativi di fornitura rispetto alle Convenzioni mentre resta pienamente attiva l’operatività del MEPAT (RdO e ordini diretti) e delle gare telematiche.
Per eventuali fabbisogni in scadenza si invita pertanto ad eseguire anticipatamente gli Ordinativi di fornitura in tempo utile prima della suddetta migrazione.

AVVISO: Si informano le amministrazioni aderenti alla convenzione “Buoni Pasto” che con provvedimento del Dirigente del Servizio Contratti e Centrale Acquisti n. 54 di data 5 settembre 2019 sono state date indicazioni in ordine alla possibilità di prorogare la validità dei contratti attuativi in essere, permettendo alle stesse di integrare il proprio fabbisogno di buoni pasto per un ulteriore periodo di tempo.
Quindi, le Amministrazioni pubbliche trentine che hanno in essere un contratto attuativo della convenzione in scadenza al 30 settembre 2019 e che non dispongono di valide alternative per assicurare il servizio in parola, hanno la possibilità di optare – in tempo utile e pertanto prima della scadenza del 30 settembre 2019 - per la proroga tecnica del medesimo contratto attuativo, con le modalità operative indicate nella circolare prot. N. 547268 di data 6 settembre 2019.

SUBAPPALTO CONVENZIONI VIGILANZA
Nell’ambito delle 11 Convenzioni relative all'affidamento del servizio di sorveglianza attiva e passiva per immobili collocati in provincia di Trento, sono richiamate, all’art. 3 rubricato “Subappalto”, le dichiarazioni – per quanto ora di interesse - rese in materia dall’Impresa aggiudicataria in sede di gara. La segnalazione positiva, dichiarata nell’ambito del DGUE, di avvalersi di subappaltatori ha infatti attivato la prescrizione per l’Aggiudicatario di dichiarare - in sede di stipulazione del contratto - l’elenco di tutte le attività, con i relativi importi, che l’operatore economico intende attivare nel corso dell’appalto.
Per ogni lotto si rende disponibile sul sistema Mercurio la documentazione allegata alla convenzione relativa a quanto sopra (estratto DGUE e dichiarazioni in sede di contratto).
Ciò premesso, a norma dell’art. 17, comma 3 del Capitolato Amministrativo allegato ad ogni Convenzione, ciascuna Amministrazione aderente è chiamata ad autorizzare il subappalto, eventualmente richiesto dall’Impresa aggiudicataria per i propri ordinativi, nei rispetto dei limiti e delle modalità previste dalle disposizioni normative e contrattuali vigenti.

Si informa che, sulla base delle indicazioni di cui alla nota prot. 469869 di data 26 luglio 2019 del Servizio Gestioni Patrimoniali e Logistica, il prezzo di riferimento del costo base dell’energia elettrica risultante dalla tabella pubblicata sulla piattaforma MERCURIO relativo al mese di marzo 2019 non è corretto, il costo base di riferimento è pari a Euro 58,73 per MW/h. La nuova tabella riporta quindi, per il mese di marzo 2019 il valore di Euro 58,73 per MW/h, anziché Euro 45,50 per MW/h.


Si comunica che in sede di individuazione del prezzo di riferimento dell'energia elettrica per ordini da effettuare nel mese di luglio, il sito di riferimento risulta carente di alcuni valori per cui si è in attesa del relativo aggiornamento. in caso di necessità di eseguire ordini urgenti si chiede di contattare preventivamente il servizio contratti e centrale acquisti al numero 0461/496764.

Si informano le imprese che dal giorno 10 giugno 2019 per avere informazioni e supporto sull'utilizzo del sistema Mercurio, sarà attivo dalle 8 alle 17 il numero verde del C.C. 800 22 80 40. Nelle altre fasce orarie il numero è lo 0461-800786 e permette la sola registrazione della chiamata. Per chi chiama dall'estero il numero da digitare è lo 0461-800786.

Si informano gli operatori economici che il supporto per quanto riguarda le informazioni e indicazioni operative per l’iscrizione al sistema Mercurio, l’abilitazione al mercato elettronico (ME-PAT), il caricamento e gestione del catalogo dei prodotti/servizi offerti è fornito dalla Camera di Commercio di Trento (0461.887251 – impresadigitale@tn.camcom.it)